Interpello sedi periferiche MEF!

 

Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro con l’Amministrazione avente ad oggetto l’interpello per la selezione di personale di area III da assegnare presso sedi periferiche del MEF.

I lavori sono stati aperti dalla dott.ssa Parrella con un’informativa “fuori tema” sul pagamento del FRD, previsto per il prossimo mese di dicembre.
Inizialmente sono state presentate al tavolo le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione a voler bandire il suddetto interpello, tra cui il pensionamento di circa 1000 colleghi nel biennio 2019-2020.
E’ stato chiarito che si tratta di una procedura “sperimentale” per coprire la carenza di personale nelle sedi periferiche anche con il personale delle sedi centrali interessato allo spostamento, possibilmente prima dell’inserimento in organico dei prossimi nuovi assunti del concorso area III (400 unità di imminente immissione).
Pur consapevoli che le necessità del territorio sono ben superiori ai posti attualmente messi a bando (106 posizioni), i responsabili dei due Dipartimenti che gestiscono sedi periferiche hanno dovuto contemperare le carenze in periferia con le comunque presenti necessità delle sedi centrali.
Si è passati, quindi, alle osservazioni delle OO.SS. che hanno accolto di buon grado questa iniziativa dell’Amministrazione, segnalando però alcune criticità:
• il limite delle 2 sedi da scegliere è restrittivo;
• i posti disponibili riguardano solo l’area III, precludendo quindi la possibilità ai colleghi delle altre aree di prendere parte alla procedura;

  • non è chiara la procedura, soprattutto riguardo all’eventuale colloquio con i candidati; 
  • la necessaria sensibilizzazione dei Direttori che dovranno lasciare il nulla osta al trasferimento del personale idoneo all’assegnazione presso le sedi periferiche;
  • il limite di essere almeno a 5 anni dal pensionamento per raggiunti limiti di età;
  • l’impossibilità di spostarsi tra i vari Dipartimenti della sede centrale o dalla periferia;

    Sentite le considerazioni delle OO.SS. presenti la Delegazione di parte pubblica si è riunita in seduta riservata per le opportune valutazioni ed alla riapertura delle porte ha comunicato che:
  • la possibilità di scelta delle sedi da parte del singolo collega sarà innalzata da 2 a 3 uffici;
  • in caso di richieste pervenute in numero superiore alle posizioni disponibili sarà previsto un colloquio selettivo che valuterà capacità e attitudini professionali sulle materie di competenza dell’ufficio richiesto, eventuale possesso del diploma di laurea e conoscenza dei sistemi informatici in uso presso il Dipartimento di destinazione. A parità di valutazione avrà preferenza la minore età;
  • i Direttori hanno già ricevuto le opportune indicazione in merito al rilascio dei nulla osta, senza previa sostituzione;
  • il limite dei 5 anni dal pensionamento è stato abbassato a 3. E’ stata manifestata l’intenzione da parte dell’Amministrazione di intraprendere un percorso di mobilità interna che interessi tutto il personale e che potrà essere avviato già al termine di questo interpello e della successiva assegnazione del personale del concorso che si sta ultimando;
    La dott.ssa Parrella ha indicato il termine di 24/48 ore per la pubblicazione del bando sulla intranet, garantendo altresì la comunicazione dello stesso ai colleghi in posizione di comando/distacco. E’ prevista l’ultimazione della procedura entro il mese di febbraio 2020.
    Abbiamo, come delegazione Confintesa F.P., chiesto di dare l’opportunità ai colleghi che si candideranno di essere aggiornati sulle varie fasi dell’iter amministrativo e ricevuto in tal senso le dovute rassicurazioni.
    Un ragionamento a sé stante è stato avanzato sull’opportunità di considerare il CPGT una sede periferica, che ci ha condotti – in ultima analisi – nel convenire che al momento fosse il caso di lasciarlo inserito tra le possibili sedi di destinazione presenti nell’interpello.
    Infine abbiamo fatto presente l’anomalia per la quale, al di fuori di questo iter, in alcuni dipartimenti le istanze dei dipendenti non vengono trasmesse al DAG se hanno parere negativo del Direttore di riferimento ed abbiamo chiesto intervento e vigilanza in merito.

                                    Il Responsabile Confintesa F.P. Dipartimento Finanze
                                                                   Giuseppe Marco Russo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: