FRD 2020: e, se prima eravamo in due…!

   

Si è tenuto un importante incontro con l’Amministrazione avente all’ordine del giorno l’informativa riferita ai diversi punti inerenti il Fondo Risorse Decentrate 2020.

Si è parlato di:

  • Posizioni Organizzative e la necessità di rendere più trasparenti possibili i criteri di assegnazione delle stesse, eliminando le storture che portano in troppi casi alla mancata rotazione con l’assegnazione sistematica alle stesse persone;
  • modifica alla nota che individua le assenze prese in considerazione per l’apporto partecipativo ai fini del pagamento del salario accessorio, tenendo conto anche di quanto accaduto a seguito dell’emergenza sanitaria;
  • indennità MEF e rivisitazione/armonizzazione delle stesse;
  • passaggi fra le aree, con la volontà espressa dall’Amministrazione di darne corso seppur valutando attentamente le priorità esistenti all’interno del MEF;
  • Progressioni Economiche Orizzontali, da effettuare nel 2021, così come previsto nelle clausole programmatiche inserite nell’Accordo FRD 2019 e sottoscritto solo da Confintesa FP e dalla CISL.

Sarebbe troppo facile ricordare ora quello di cui fummo accusati subito dopo per aver sottoscritto quell’Accordo (chi sigla è perduto, sfacciataggine degli imbecilli, firmatari indefessi…..), ma non ci piace vincere facile.

Quello che ci interessa è riconoscere all’Amministrazione e alla CISL non solo di aver sottoscritto con Confintesa FP un Accordo importante per i lavoratori, che aspettano da anni di partecipare alle nuove PEO, ma soprattutto di aver aperto, in tempi rapidi e in uno stato di emergenza sanitaria, la discussione sulle stesse, per far si che le stesse abbiano decorrenza 1° gennaio 2021.

Grazie al lavoro portato avanti da chi ha firmato quegli Accordi e le clausole programmatiche, e non certo di chi ora cercherà di prendersene qualche merito, se partendo da una previsione del passaggio di un 30% degli aventi diritto, si è giunti ora a lavorare su un forte incremento di questa percentuale,.

Tutto bene? Tutto a posto quindi?

No, di certo siamo all’inizio di un percorso; Dovremo lavorare per sistemare alcuni passaggi e portarne a conclusione altri, ma siamo fiduciosi che, nonostante chi cercherà di prendersi meriti non propri, chi strillerà invocando denunce e ricorsi vari non potendo fare altro, chi sa solo denigrare il lavoro degli altri “vendendo tappeti” invece di fare sindacato, riusciremo ad ottenere il meglio per i nostri colleghi.

Noi gli impegni presi li manteniamo, Noi non ci vergogniamo di sottoscrivere Accordi con l’Amministrazione se questi possono portare miglioramenti ai colleghi, Voi valutate se anche gli altri perseguono lo stesso obiettivo, perché ritrovarsi “come fosse Antani” è un attimo.

Ultima informativa ricevuta ha riguardato l’aumento del FRD MEF 2021 di 30.000.000€, a seguito del  riconosciuto ruolo del MEF nell’ambito del PNRR.

Un altro modo di fare Sindacato è possibile e Noi lo stiamo dimostrando.

                                           

                                                               Coordinatore Nazionale MEF

                                                                          Walter Marusic 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.