Stabile via XX Settembre, COVID 19!

                                                             

 

 

                           Al Capo Dipartimento DAG

                                                                             Dott.ssa Valeria Vaccaro

                                                                                                            s e d e

                                                                      Al Direttore del Personale

                                                                          Dott.ssa Monica Parrella

                                                                                                           s e d e

                                                                     Al Capo Direzione DRIALAG

                                                                          Dott.ssa Susanna La Cecilia

                                                                                                             s e d e

                                                                   Al Medico competente

                                                                       Coll. Francesco De Nuntiis

                                                                                                           s e d e

Oggetto: COVID – 19.

Con la presente, questa Organizzazione Sindacale, chiede urgenti chiarimenti in merito alle motivazioni del rinvio dell’attività di sanificazione dello stabile di Via XX Settembre nonché alle modalità di distribuzione dei Dispositivi di Protezione Individuali al personale tenuto a svolgere servizio in sede.

Seppur perfettamente a conoscenza della difficoltà oggettive a inibire l’accesso dello stabile a tutto il personale adibito alle attività indifferibili – una su tutte l’attività c.d. prelex, per l’attuale momento politico, si ritiene necessario e indifferibile l’intervento urgente di sanificazione dei locali a tutela dei colleghi che con assoluta abnegazione e senso del dovere continuano a svolgere il proprio lavoro nel suddetto stabile.

La stessa richiesta, di informazioni e di intervento, riguarda altresì la fornitura dei dovuti Dispositivi di Protezione Individuale (mascherine e guanti) al personale interessato.

La difficoltà nel reperire i predetti dispositivi, non può diventare giustificazione alla non fornitura degli stessi ai colleghi, soprattutto in considerazione del procrastinare la sanificazione dello stabile.

Se i colleghi che prestano servizio in sede non possono essere messi in condizione di svolgere il proprio lavoro in sicurezza, non devono essere chiamati a presenziare le proprie attività lavorative.

Chiediamo inoltre che al personale in entrata venga misurata la temperatura attraverso termoscanner frontali a distanza in modo da effettuare una seppur minima prevenzione al COVID – 19.

In assenza di un significativo riscontro a quanto rilevato si porrà in essere quanto a disposizione al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Roma, 31/03/2020

                                                                      Il Coordinatore Nazionale

                                                                           (Walter Marusic)

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: