Organismo paritetico dell’innovazione

 

 

    Con la presente la scrivente Organizzazione Sindacale, nel ricordare come il comma 2 art. 6 del CCNL 2016-2018, preveda che: ”l’organismo di cui al presente articolo è la sede in cui si attivano stabilmente relazioni aperte e collaborative su progetti di organizzazione e innovazione, miglioramento dei servizi, promozione della legalità, della


qualità del lavoro e del benessere organizzativo – anche con riferimento alle politiche formative, al lavoro agile ed alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, alle misure di prevenzione dello stress lavoro-correlato e di fenomeni di burn-out – al fine di formulare proposte all’amministrazione o alle parti negoziali della contrattazione integrativa”
chiede
in considerazione degli effetti sul personale di quanto previsto dal comma 350 della Legge n. 145/2018: “razionalizzazione organizzativa e amministrativa delle articolazioni territoriali del MEF”, nonché al fine di dare avvio ad una nuova fase di contrattazione per l’attivazione di nuove progressioni economiche, apportando, altresì, eventuali modifiche all’attuale sistema di “lavoro agile”, la costituzione, nel minor tempo possibile, dell’Organismo paritetico per l’innovazione.

In attesa di ricevere un favorevole riscontro si porgono distinti saluti.

Roma, 16 gennaio 2019
Coordinatore Nazionale MEF
Walter Marusic

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: